Nuovo bando per la continuità territoriale aerea all’isola d’Elba

(Teleborsa) – La continuità territoriale aerea riguarda anche le piccole isole. L’Elba tra queste, con una vocazione turistica spiccata e la pista Marina di Campo in attesa che venga sciolto il nodo dei collegamenti con Milano Linate e gli scali frontalieri di Pisa e Firenze.
Il primo bando di gara, con cui Enac si riprometteva di assegnare i servizi su queste rotte, è andato deserto. Forse poco appetibile, perché mercato di nicchia e per le dimensioni ridotte della pista che impone di operare con piccoli aeromobili. Sta di fatto che l’Elba necessita di trasportare i turisti che partono dallo scalo di Linate e da quelli toscani, nella maggior parte dei casi dopo essere sbarcati da un volo in arrivo dall’Europa.
Motivo per cui venerdì 7 giugno si terrà a Roma una Conferenza dei servizi per la definizione dei nuovi contenuti del bando di continuità territoriale per i collegamenti con l’aeroporto dell’Elba. Alla riunione sono stati invitati i Comuni elbani, la Provincia e la Camera di Commercio di Livorno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo bando per la continuità territoriale aerea all’isola d’Elba