Nuove privatizzazioni in vista: Poste e Ferrovie sotto la lente

(Teleborsa) – Il governo si prepara a vendere la residua quota del 30% del capitale di Poste Italiane entro il primo semestre di quest’anno. A rivelarlo Fabrizio Pagani, responsabile della segreteria tecnica del Mef, in un’intervista pubblicata su Il Sole 24 Ore nella quale specifica che la quota sarà collocata “con le stesse modalità dell’IPO e cioè con la cessione a investitori istituzionali e risparmiatori. La tabella di marcia prevede l’operazione entro quest’anno, mercati permettendo”, puntualizza Pagani.

Sotto la lente anche le Ferrovie: “stiamo esaminando la cessione di una quota della parte a mercato, ovvero l’Alta Velocità”, spiega Pagani.

Secondo i calcoli del quotidiano finanziario queste due privatizzazioni potrebbero portare nelle casse dell’erario circa 3,5 miliardi di euro: 2,4 da Poste e 1 miliardo dall’Alta Velocità.

Nuove privatizzazioni in vista: Poste e Ferrovie sotto la lente