Nuova Zelanda, occupazione nuovo requisito per decisioni Banca Centrale

(Teleborsa) – Il governo neozelandese e la banca centrale del Paese hanno concordato di introdurre un nuovo requisito: quello dell’occupazione e la crescita dei posti di lavoro quando si prendono decisioni di politica monetaria.

Pur mantenendo l’inflazione come la massima priorità della banca, le nuove disposizioni hanno anche creato un comitato di politica monetaria che porta la Reserve Bank of New Zealand a essere più in linea con altre banche centrali globali come la Federal Reserve e la Banca Centrale Europea.

“L’importanza della politica monetaria come strumento per sostenere l’economia reale si è evoluta e sarà riconosciuta dalla legge neozelandese aggiungendo i risultati dell’occupazione e la stabilità dei prezzi come un duplice mandato per la Reserve Bank, come già visto in altri Paesi come gli Stati Uniti, l’Australia e la Norvegia “, ha affermato il ministro delle finanze Grant Robertson.

Nuova Zelanda, occupazione nuovo requisito per decisioni Banca Ce...