Nuova Banca Etruria cede Banca Lecchese a Oaktree

(Teleborsa) – Nuova Banca Etruria prosegue le attività di dismissioni di divisioni non strategiche.

L’Istituto di credito – che, come noto, è una delle banche salvate dal cosiddetto decreto salva-banche assieme a CariFerrara, CariChieti, Banca Marche – ha fatto sapere oggi di aver perfezionato la vendita della propria quota pari al 54,212% del capitale sociale di Banca Popolare Lecchese a BPL Holdco, controllata da fondi gestiti da Oaktree Capital Management, uno dei maggiori investitori istituzionali al mondo.

“Per Nuova Banca Etruria l’operazione di cessione della partecipata Banca Lecchese rientra nell’ambito delle attività di dismissioni di
asset non core, già intraprese nel primo trimestre 2015”, si legge in una nota nella quale si precisa che la cessione della partecipazione è avvenuta a valori positivi rispetto alla valorizzazione in bilancio.

Lo scandalo Banca Etruria è da giorni in primo piano sia per le numerose indagini della Procura relative al crack, sia per il suicidio del pensionato che ha perso i propri risparmi a causa del fallimento della banca, sia per il coinvolgimento del padre del Ministro per le riforme costituzionali Maria Elena Boschi.

Proprio oggi la Camera ha bocciato la mozione di sfiducia verso il Ministro.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuova Banca Etruria cede Banca Lecchese a Oaktree