Nulla di fatto in Spagna: Rajoy è di nuovo senza maggioranza. Podemos non sfonda

(Teleborsa) – Mariano Rajoy si aggiudica un’altra elezione, ma la Spagna resta ingovernabile. Questo in sostanza il risultato delle elezioni politiche spagnole tenutesi ieri, scaturite dallo stallo in cui si era trovato il governo a dicembre a causa della mancanza della maggioranza in Parlamento.

La storia si ripete: come da sondaggi il Pp si è confermato primo partito, ma senza tuttavia raggiungere la maggioranza assoluta per governare. Il Partito Popolare del premier spagnolo uscente Mariano Rajoy ha vinto le elezioni politiche con il 33% dei voti e 137 seggi su 350 nel Congresso dei deputati, ottenendo dagli elettori soltanto 14 deputati in più.

Non sfonda Podemos, che era stato dato come secondo partito favorito mettendo in agitazione l’Europa per la sua forte vocazione anti-europeista, attestandosi al 21,1% con 71 seggi. Il partito nato sulle ceneri del movimento degli indignados si è piazzato terzo, dietro al Psoe, che ottiene il 22,7% e 85 deputati. Quarto partito Ciudadanos con il 13%. 
Affluenza in forte calo.

“Rivendichiamo il diritto di governare, abbiamo vinto”, ha detto questa notte Rajoy dopo aver appreso la notizia della vittoria.

Ora partono le trattative per trovare un’adeguata soluzione al problema governabilità, con lo scenario più plausibile che vede Pp e Pseo uniti, anche se la grande coalizione non è proprio nella cultura politica spagnola.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nulla di fatto in Spagna: Rajoy è di nuovo senza maggioranza. Podemos...