NPL, von der Leyen: particolare attenzione all’evolversi della situazione

(Teleborsa) – La Commissione europea mantiene alta l’attenzione sull’evoluzione della situazione dei crediti deteriorati. È quanto ha assicurato la presidente Ursula von der Leyen in una lettera di risposta all’eurodeputato di Forza Italia Antonio Tajani che chiedeva chiarimenti in merito al sistema bancario europeo.

“Dobbiamo assicurare che le banche europee restino solide e capaci di finanziare l’economia reale” durante la crisi, ha scritto von der Leyen che riconosciuto però che “nei prossimi anni, l’impatto del Covid potrebbe generare una quantità considerevole di NPL”. A tal riguardo Bruxelles sta lavorando con le autorità bancarie europee “per fornire flessibilità nel quadro prudenziale, comprese le regole su come le banche valutano il rischio che i debitori non ripagheranno i prestiti”, ha spiegato. Flessibilità da applicare anche alle regole prudenziali sulla classificazione degli NPL quando entrano in campo misure come moratorie o garanzie pubbliche, ha precisato.

“Allo stesso tempo, è cruciale che che le banche continuino a misurare i rischi in modo accurato e trasparente”, ha aggiunto la presidente della Commissione. Von der Leyen ha infine ricordato i regolamenti attuali sugli NPL sostenuti da garanzie pubbliche questi accantonamenti verranno effettivamente applicati solo sette anni dopo la classificazione come tali, mentre su tutti gli altri NPL la piena copertura deve avvenire tra 3 e 9 anni. “Questo – ha concluso – lascia ampi margini alle banche per portare avanti ristrutturazioni sostenibili dei crediti problematici o dismissioni”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

NPL, von der Leyen: particolare attenzione all’evolversi della s...