NPL, Constancio: “proposte BCE ragionevoli”

(Teleborsa) – Le nuove proposte della BCE sul rafforzamento delle coperture sui crediti deteriorati delle banche sono “ragionevoli” ma soprattutto “complementari” agli imminenti cambiamenti delle regole internazionali sui principi contabili. A parlare il Vicepresidente della BCE, Vitor c, interpellato sulla stretta delle regole dei nuovi NPL operato dall’Eurotower. La risposta di Constancio è arrivata al termine del Consiglio direttivo della BCE che ha lasciato invariata la sua politica monetaria,

Il Vicepresidente della BCE ha precisato che comunque queste indicazioni riguardano i “nuovi” Non Performing Loans (NPL): “sugli stock stiamo valutando e non è stato ancora deciso nulla, perchè e’ ovviamente diverso gestire nuovi NPL e gestire vecchi accumuli”. Peraltro “l’attuazione di questi target definiti sarà soggetta a un dialogo con le autorità – ha proseguito – le banche dovranno applicarle o spiegare perché non hanno fatto presenti ragioni valide”. In generale tutto questo ha lo scopo di “evitare nuovi accumuli di NPL”. 

“Apprezziamo il chiarimento che il Vicepresidente della BCE, Vitor Constancio, ha dato. Si comincia a fare chiarezza sulla effettiva portata dell’adddendum in consultazione”, ha affermato il Direttore generale dell’Abi, Giovanni Sabatini, commentando le dichiarazioni di Constancio. “Il vicepresidente è stato chiaro –  ha aggiunto Sabatini – le disposizioni della Vigilanza BCE  contenute nell’addendum in consultazione fino all’8 dicembre riguardano solo prestiti futuri mentre per quanto riguarda lo stock nulla è stato deciso”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

NPL, Constancio: “proposte BCE ragionevoli”