Novità in vista per la vendemmia 2016: arriva il vademecum del ministero

(Teleborsa) – La vendemmia quest’anno avrà nuove regole: quelle del vademecum pubblicato sul sito del ministero delle Politiche Agricole. In vista dell’inizio della campagna vendemmiale per il 2016-2017, il dicastero guidato da Maurizio Martina ha riassunto in un documento i principali adempimenti a carico delle imprese vitivinicole, le norme di riferimento e le disposizioni applicative.

Tra le principali novità c’è l’uso del registro dematerializzato, la cui sperimentazione è iniziata il primo aprile, e che diventerà obbligatorio solo dal primo gennaio 2017, al fine di consentire agli operatori di prendere confidenza con le nuove funzionalità telematiche. Grazie al superamento delle registrazioni su supporto cartaceo, diminuirà l’esigenza di operare sul campo da parte degli ispettori aumentando l’efficacia e l’efficienza dei controlli e, nel contempo, riducendo l’aggravio per le imprese.

L’ICQRF, l’ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari, “sulla base delle specifiche linee guida già diffuse, farà i controlli sulla raccolta e la movimentazione delle uve, sulle operazioni di trasformazione e sulla circolazione dei prodotti e dei sottoprodotti vitivinicoli ottenuti”. Previsti anche controlli sui prodotti in ingresso ai porti e sulla produzione dei mosti concentrati e dei mosti concentrati rettificati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Novità in vista per la vendemmia 2016: arriva il vademecum del minist...