Notorious Pictures riduce l’utile nel 2017

(Teleborsa) – Risultati in calo per Notorious Pictures nel 2017 rispetto all’anno precedente. I ricavi si attestano a Euro 18,1 milioni rispetto a Euro 23,0 milioni al 31 dicembre 2016, che avevano beneficiato dell’attività di produzione esecutiva del film Black Butterfly per Euro 5,3 milioni.

L’Utile Netto è pari a Euro 1,5 milioni (Euro 2,8 milioni al 31 dicembre 2016), dopo oneri finanziari netti pari a Euro 79 migliaia (Euro 4 migliaia al 31 dicembre 2016), per la gran parte riconducibili a differenze cambi, e imposte per Euro 0,3 milioni (Euro 0,4 milioni al 31 dicembre 2016).

La Posizione Finanziaria Netta attiva (cassa netta) è pari a Euro 6,2 milioni, in significativo miglioramento rispetto al 31 dicembre 2016 (Euro 3,8 milioni) e al 30 giugno 2017 (Euro 3,3 milioni).

“Il 2018 sarà caratterizzato dalla definizione di nuovi e importanti contratti nell’ambito della produzione esecutiva, che determineranno sia un consolidamento dell’attività a livello nazionale e internazionale, sia effetti positivi per la generazione dei ricavi e della redditività di Notorious Pictures – ha dichiarato Guglielmo Marchetti, Presidente e Amministratore Delegato della Società indipendente di produzione e distribuzione cinematografica – . La solidità patrimoniale e finanziaria della società, confermata dalla capacità storica di generare utili, ci permette di guardare con ottimismo i prossimi anni. Dopo una prima fase aziendale molto focalizzata nella distribuzione, rafforzeremo nel prossimo futuro la diversificazione del nostro business investendo in rilevanti progetti di coproduzione internazionale per rafforzare i nostri asset di proprietà nel lungo periodo e la nostra library. Contestualmente continueremo ad espandere la distribuzione sui canali digitali che sempre maggior importanza avranno negli anni a venire”.

Positiva la reazione del titolo in Borsa: +2,40%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Notorious Pictures riduce l’utile nel 2017