Nomine UE, fumata bianca: Presidenza Commissione alla tedesca Von der Leyen, Lagarde alla BCE

Approvate le nomine a vertici dell'Unione europea: una tedesca alla Commissione, Lagarde succede a Draghi alla Bce

(Teleborsa) – È finalmente arrivata l’attesa fumata bianca sulle nomine dei “top jobs” nell’Unione europea.

La poltrona più ambita, quella della Presidenza della Commissione UE, va alla Ministra della Difesa tedesca Ursula von der Leyen (Cdu). Una candidatura dell’ultima ora che nel pomeriggio si era fatta strada con insistenza: 61 anni, 7 figli, vanta una lunga carriera politica locale e nazionale, fedelissima di Angela Merkel. È la prima donna alla guida della Commissione europea.

Come auspicato anche dal Premier Conte: “A me piacerebbe un Presidente della Commissione donna”, aveva detto appena arrivato a Bruxelles.

Successore di Mario Draghi alla BCE sarà la francese Christine Lagarde, attualmente numero uno del Fondo Monetario Internazionale.

Nel pacchetto il belga liberale Charles Michel alla Presidenza del Consiglio europeo e il socialista spagnolo Josep Borrell come Alto rappresentante. Lo twitta l’attuale Presidente del Consiglio Ue Donald Tusk. In corso contatti tra Bruxelles e Strasburgo per sciogliere l’ultimo nodo relativo al Presidente del Parlamento europeo.

Nomine UE, fumata bianca: Presidenza Commissione alla tedesca Von der ...