Nokia, conti 4° trimestre in rosso ma sopra attese

(Teleborsa) – Non deludono i conti di Nokia, che chiude il 4° trimestre con una perdita di 2,6 miliardi di euro (0,46 euro per azione), a fronte di un utile di 563 milioni (0,10 euro per azione) riportato l’anno precedente.

Le vendite sono calate del 5% a 6,57 miliardi, dopo che il calo nel Mobile ha controbilanciato la crescita del 5G, ma risultano migliori delle attese del mercato. L’utile operativo è sceso a 475 milioni dagli 803 milioni di un anno prima.

La big finlandese della telefonia ha quindi chiuso il 2020 con una perdita di 2,4 miliardi di euro (0,43 euro ad azione), ma l’utile operativo è salito a dispetto di un onere eccezionale legato alla cancellazione delle imposte anticipate in Finlandia.

“Abbiamo registrato delle buone performance nel quarto trimestre e nel complessivo 2020 sulla parte alta dell’outlook”, ha sottolineao il Ceo Pekka Lundmark, che sta portando avanti un revamp delle sue attività e spingendo sul 5G. L’aumento dei margini – ha spiegato il numero uno – ha tratto beneficio dal ribilanciamento del mix a favore del mercato nordamericano e dalla competitività dei costi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nokia, conti 4° trimestre in rosso ma sopra attese