Nike, titolo crolla a Wall Street

(Teleborsa) – In picchiata le azioni Nike in questo venerdì di borsa, già poco roseo per l’intero listino americano.

A causare al titolo una perdita del 4,22% nella seduta odierna, le dichiarazioni provenienti dalla società di abbigliamento sportivo per le quali si prevede, per il prossimo trimestre, una riduzione della crescita dei ricavi.

Questa notizia, insieme a l’aver mancato il parametro fondamentale delle vendite interne (che si sono attestate a 3,81 miliardi di dollari, al di sotto dei 3,85 miliardi stimati), non è piaciuta agli investitori, che si sono accaniti sul titolo della compagnia spegnendo ogni afflato positivo derivante dalla pubblicazione, nella giornata di ieri, dei dati riguardanti il terzo trimestre.

Nike ha infatti terminato il periodo al 28 febbraio 2019 raggiungendo risultati al di sopra delle attese del mercato se si escludono le vendite in Nord America.

Il marchio americano dello sport, nei tre mesi analizzati, torna finalmente a registrare un aumento del giro d’affari che è arrivato a toccare i 9,6 miliardi, un 7% in più rispetto ai 9 miliardi registrati in precedenza. L’utile netto ha toccato gli 1,1 miliardi di dollari invertendo la rotta del rosso toccato nello stesso periodo dell’anno prima per 921 milioni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nike, titolo crolla a Wall Street