Nike bypassa il giudizio negativo di HSBC

(Teleborsa) – HSBC non impensierisce più di tanto Nike.

I titoli del colosso statunitense dell’abbigliamento sportivo limitano infatti le perdite a wall Street entro lo 0,20% dopo aver perso molto terreno nel pre-Borsa in scia ad un downgrade a “hold” da “buy”.

Secondo la banca d’affari, che ha mantenuto un target price di 62 dollari, la società ha una “visibilità sfuocata” sul mercato domestico.

Ridotte le attese sugli utili per azione del 2018, visti ora a 2,46 dai 2,60 dollari stimati in precedenza, e quelle sulle vendite, che dovrebbero attestarsi a 36,3 miliardi di dollari rispetto ai 36,8 miliardi del forecast precedente.

Nonostante ciò HSBC stima che il potenziale di lungo periodo resta positivo.

Da rilevare che le azioni Nike sono salite del 17% da inizio anno a fronte del +16,2% messo a segno dall’indice S&P500.

Nike bypassa il giudizio negativo di HSBC
Nike bypassa il giudizio negativo di HSBC