Nexi, risultati II trimestre in calo per effetto crisi Covid

(Teleborsa) – La crisi Covid si fa sentire sui conti di Nexi che chiude il II trimestre 2020 in calo per ricavi e utili ma con volumi in progressivo recupero e transazioni acquiring per le carte italiane tornate ai livelli di crescita pre emergenza.

Lo rende noto il Gruppo in una nota diffusa al termine del CdA che ha approvato i conti trimestrali su cui pesa molto l’effetto della crisi sanitaria.

“Ora che l’emergenza sanitaria sta progressivamente rientrando e si sta procedendo al graduale ritorno alla normalità si possono riscontrare i primi effetti positivi anche sui volumi delle transazioni che stanno gradualmente tornando ai livelli di crescita precedenti al Covid-19”, sottolinea Nexi nella nota.

In dettaglio, il Gruppo ha registrato nel primo semestre 2020 ricavi pari a 478,7 milioni di euro, in riduzione del 6,3% incluso il contributo organico del merchant book di ISP, e pari a 427,7 milioni di euro, con un calo dell’8,5% a/a su base standalone.

Particolarmente pesante la situazione del secondo trimestre con ricavi a 229,7 milioni di euro, pari a-13,1%, incluso il contributo organico del merchant book di ISP, e pari a 202,4 milioni (-16,0%) su base standalone.

In calo anche l’EBITDA a 261,8 milioni di euro, -3.9% con il contributo organico del merchant book di ISP, e 214,2 milioni di euro (-8,0%) su base standalone.

Pesante anche la riduzione dell’utile di pertinenza del Gruppo Normalizzato che si attesta a 101,2 milioni di euro per il I semestre 2020, in calo del 14%.

Tonfo anche per il valore delle transazioni (acquiring + issuing) che nel primo semestre 2020 è stato pari a 186 miliardi di euro, pari a -16.9% rispetto allo stesso periodo del 2019: nel picco dell’emergenza, il dato è stato dimezzato con un calo del 50%, con un deciso recupero nella parte finale del semestre. In particolare, nell’ultima settimana rolling (13 – 19 Luglio) il valore delle transazioni acquiring su carte italiane è tornato a crescere ai livelli pre-Covid.

Come già annunciato ad aprile 2020, Nexi “ha conservativamente sospeso la Guidance finanziaria, considerato l’attuale contesto in continua evoluzione e l’inevitabile incertezza sulla conseguente velocità della ripresa”, precisa la nota in cui si stima un “possibile ritorno alla crescita dei ricavi a partire dalla fine dell’anno”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nexi, risultati II trimestre in calo per effetto crisi Covid