Nexi emetterà prestiti obbligazionari per 2,1 miliardi di euro

(Teleborsa) – Nexi, società PayTech leader in Italia, emettrà prestiti obbligazionari senior unsecured per un totale di circa 2,1 miliardi di euro con scadenze 2026 e 2029.

I proventi derivanti dall’eventuale emissione delle obbligazioni saranno utilizzati congiuntamente ai proventi derivanti dall’emissione di prestiti obbligazionari senior unsecured equity-linked con scadenza 2028, emessi il 24 febbraio 2021, “per rifinanziare l’indebitamento finanziario del gruppo facente capo a Nets Topco 2 e le sue controllate a seguito della prevista fusione fra Nets e Nexi“, sottolinea la società in una nota. Inoltre saranno utilizzati “per rifinanziare l’indebitamento finanziario di SIA a seguito della prevista fusione fra Sia e Nexi” e per “pagare costi e oneri relativi alle fusioni e all’emissione di prestiti obbligazionari”.

I proventi derivanti dall’eventuale emissione delle obbligazioni saranno inizialmente depositati in un conto segregato in attesa dell’avvenuta conclusione della prima fra la fusione Nets e la fusione SIA. Nonostante la società intenda utilizzare i proventi dell’emissione di prestiti obbligazionari ai fini delle fusioni, una volta rilasciati dal conto segregato, Nexi potrà optare di utilizzare la porzione rimanente dei proventi per finanziare l’attività ordinaria della società.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nexi emetterà prestiti obbligazionari per 2,1 miliardi di euro