Netto calo registrato da K+S

(Teleborsa) – Aggressivo avvitamento per Kali und Salz, che tratta in perdita del 3,06% sui valori precedenti, a causa della caduta in questi mesi calo dei prezzi delle materie prime.

Lo scenario su base settimanale della compagnia attiva nel settore chimico-biologico rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal DAX30. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Il panorama di medio periodo conferma la tendenza rialzista di K+S. Tuttavia, l’esame della curva a breve, evidenzia un rallentamento della fase positiva al test della resistenza 20,09 Euro, con il supporto più immediato individuato in area 19,85. All’orizzonte è prevista un’evoluzione negativa nel breve termine verso il bottom identificato a quota 19,77.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Netto calo registrato da K+S