Netflix, risultati sotto attese nel secondo trimestre. Crolla il titolo a Wall Street

(Teleborsa) – Nonostante la forte crescita rispetto all’anno passato, i risultati di Netflix nel secondo trimestre del 2018 non soddisfano le previsioni del mercato. La piattaforma streaming registra ricavi ed abbonati inferiori alle attese di Wall Street ed il titolo Netflix affonda a New York, risultando il peggiore sul Nasdaq100.

I ricavi si sono attestati a 3,91 miliardi di dollari contro attese per 3,94 miliardi. Nonostante ciò, si registra una crescita del 40,3% rispetto ai 2,78 miliardi di 12 mesi fa. L’aumento è da attribuire al recente rincaro dei prezzi degli abbonamenti al servizio. In forte aumento anche l’utile netto, che è salito a 384,3 milioni di dollari dai 65,6 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. 

La società cade però sul numero di abbonati, che continuano ad aumentare ma meno delle attese del mercato. A livello globale sono stati sottoscritti 5,14 milioni di nuovi abbonamenti rispetto agli oltre 6 milioni previsti. Sul risultato influisce la concorrenza nei servizi di intrattenimento online portata avanti da colossi come Youtube e Amazon (con il servizio Prime).

Seduta drammatica per il titolo Netflix che, dopo aver perso oltre il 14% nel dopo mercato ieri 16 luglio, soffre attualmente un calo dell’8,03%. Nell’ultimo anno il titolo ha guadagnato il 128% ma, visto l’emergere dei nuovi servizi offerti dalla concorrenza, gli analisti temono che non potranno essere mantenuti ritmi di crescita così elevati.   

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Netflix, risultati sotto attese nel secondo trimestre. Crolla il titol...