Nessuna sorpresa dalla BOJ: invariata la politica monetaria

(Teleborsa) – La Banca centrale del Giappone ha mantenuto invariata la sua politica monetaria, come ampiamente atteso dai mercati. La Bank of Japan (BoJ) ha lasciato i tassi di interesse a breve termine al -0,1% e a zero sui titoli di Stato decennali.

La decisione non è stata presa all’unanimità, ma con 7 voti a favore e 2 contrari.

Sulla crescita economica del paese pesano le tensioni commerciali con gli Stati Uniti, che potrebbero indebolire le aziende che maggiormente esportano. Secondo il governatore della Banca centrale giapponese Haruhiko Kuroda, “ci sono più rischi al ribasso per l’economia giapponese”, in particolare “se le frizioni (commerciali con gli USA) persistono, potranno avere ripercussioni sull’economia giapponese e sulle economie d’oltreoceano”.

Confermate le stime di crescita. “Al momento – rassicura Kuroda – non c’è alcun cambiamento nel nostro modo di vedere l’economia giapponese che si sta espandendo moderatamente”.

Ieri 19 dicembre 2018, invece, la Fed ha deciso di alzare il costo del denaro, sfidando Trump.

Nessuna sorpresa dalla BOJ: invariata la politica monetaria