Nel 2016 salita a due cifre per gli acquisti immobiliari

(Teleborsa) – Terzo anno consecutivo in positivo per il mercato italiano del mattone che fa registrare una crescita a doppia cifra, superando il milione di immobili compravenduti. Nel 2016, gli acquisti immobiliari crescono del 18,4%. Lo rivela l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate che spiega come questo risultato che non veniva raggiunto dal 2011. Nell’anno appena trascorso, l’incremento più alto ha interessato il settore produttivo: capannoni e industrie sale del 22,1%), seguito dalle pertinenze (+19,2%), dal residenziale (+18,9%), dal commerciale (+16,6%) e dal terziario (+12,5%).

Tra le grandi città il mercato delle abitazioni è stato particolarmente vivace a Torino, che incrementa le compravendite del 26,4% rispetto al 2015. A seguire Bologna (+23,7%), Genova (+22,9%) e Milano (+21,9%).

Abitazioni, mutui e pertinenze – Nonostante un leggero rallentamento dei tassi di crescita nella seconda parte dell’anno, specialmente nelle regioni centrali e meridionali, il 2016 segna un importante risultato nelle compravendite delle abitazioni, con un +18,9% e 528.865 unità immobiliari scambiate. La crescita è sostanzialmente omogenea, sia nei comuni capoluogo (+18,7%) che in quelli non capoluogo (+19,1%).

Rispetto al 2015 aumenta anche l’acquisto della nuda proprietà (+11,5%), più accentuata nei comuni non capoluogo (+12,5%) rispetto ai capoluoghi (+ 9,5%), mentre un forte rialzo si registra negli acquisti tramite mutuo ipotecario, che aumentano del
27,3%. Coerentemente con la diminuzione dei tassi di interesse, scende del 4% rispetto al 2015 la rata mensile iniziale, portandosi a livello medio nazionale che si aggira sui 570 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nel 2016 salita a due cifre per gli acquisti immobiliari