Nel 2015, boom di pensioni anticipate a causa della riforma Fornero

(Teleborsa) – Nel 2015 c’è stato un vero e proprio boom di domande anticipate di pensione, che fanno segnare un +74% a oltre 148 mila dalle circa 85 mila richieste effettuate nel 2014.

Lo rivela un rapporto INPS sul monitoraggio delle domande pensionistiche, che incorporano l’effetto della stretta prodotta dalla Riforma Fornero, che ha innalzato i requisiti contributivi ed anagrafici per la pensione. La riforma, entrata in vigore nel drammatico anno 2011, ha prodotto uno slittamento della domanda per tutti coloro che quell’anno non sono riusciti ad andare in pensione. 

Nel complesso sono stati erogati 523 mila nuovi trattamenti a fronte dei 479 mila erogati nel 2014 (+9,2%). Le pensioni di vecchiaia e ai superstiti sono stabili, mentre diminuiscono quelle di invalidità (-15%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nel 2015, boom di pensioni anticipate a causa della riforma Forne...