Negativa Lordstown Motors: non ha ordini di acquisto vincolanti

(Teleborsa) – Peggiora la performance di Lordstown Motors, con un ribasso dell’1,30%, portandosi a 10,64. A incidere sull’andamento del titolo della casa automobilistica americana di veicoli elettrici (quotata al Nasdaq) è il fatto che ha rivelato di non avere ordini di acquisto vincolanti da parte dei clienti.

La società è stata costretta a fornire un chiarimento alla SEC dopo che il presidente Rich Schmidt ha dichiarato ai giornalisti martedì: “Attualmente, abbiamo abbastanza ordini per la produzione per il 2021 e il 2022”. La società ha chiarito di aver sottoscritto accordi di compravendita e “sebbene questi accordi di acquisto ci forniscano un indicatore significativo della domanda per l’Endurance (il pick up elettrico di punta, ndr), questi accordi non rappresentano ordini di acquisto vincolanti”.

La società, le cui azioni hanno perso il 46% da inizio anno, non sta attraversando un periodo facile. A fine maggio ha dimezzato il proprio obiettivo di produzione per il 2021 e segnalato la necessità di raccogliere più capitali, mentre pochi giorni fa era arrivata la notizia delle dimissioni del CEO Steve Burns e del CFO Julio Rodriguez.

Attesa per il resto della seduta un’estensione della fase ribassista con area di supporto vista a 10,2 e successiva a quota 9,75. Resistenza a 10,92.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Negativa Lordstown Motors: non ha ordini di acquisto vincolanti