Negativa la Borsa di New York. A picco i titoli tecnologici

(Teleborsa) – A Wall Street, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 33.041 punti, mentre, al contrario, si muove in retromarcia l’S&P-500, che scivola a 3.944 punti. Depresso il Nasdaq 100 (-2,12%); sulla stessa tendenza, negativo l’S&P 100 (-0,91%).

Il rendimento del titolo del Tesoro USA a 10 anni è balzato oltre quota 1,73%, ai massimi in 14 mesi, spingendo le vendite dei titoli tecnologici ad alta capitalizzazione (che più hanno guadagnato durante la pandemia) e accelerando il passaggio a titoli finanziari e industriali legati all’economia.

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti finanziario (+1,48%) e beni industriali (+0,53%). Nel listino, i settori energia (-2,94%), informatica (-1,99%) e beni di consumo secondari (-1,65%) sono tra i più venduti.

Tra i protagonisti del Dow Jones, JP Morgan (+2,79%), United Health (+2,75%), Goldman Sachs (+2,00%) e 3M (+1,59%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Exxon Mobil, che prosegue le contrattazioni a -3,35%.

Lettera su Apple, che registra un importante calo del 2,60%.

Affonda Chevron, con un ribasso del 2,50%.

Crolla Microsoft, con una flessione del 2,13%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Stericycle (+2,62%), Bed Bath & Beyond (+2,10%), Discovery (+1,33%) e Expeditors Intern Of Washington (+1,28%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Tesla Motors, che prosegue le contrattazioni a -5,20%.

Vendite a piene mani su Seagate Technology, che soffre un decremento del 5,01%.

Pessima performance per Micron Technology, che registra un ribasso del 4,49%.

Sessione nera per Xilinx, che lascia sul tappeto una perdita del 4,28%.

(Foto: David Vives / Pixabay)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Negativa la Borsa di New York. A picco i titoli tecnologici