Napoli Afragola, Porta del Sud. Inaugurata la stazione del futuro

(Teleborsa) – Napoli Afragola, Porta del Sud e “stazione più bella del mondo”. L’opera, progettata dall’archistar Zaha Hadid, è stata presentata oggi dal gruppo FS Italiane ed inaugurata dal Premier Paolo Gentiloni.

Alla cerimonia ha partecipato anche il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, che è stato accolto dai vertici del gruppo FS, il presidente Gioia Ghezzi e l’Ad Renato Mazzoncini, dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, dal Sindaco di Afragola Domenico Tuccillo, con Claudia Cattani e Maurizio Gentile, Presidente e AD Rete Ferroviaria Italiana, Riccardo Maria Monti e Carlo Carganico, Presidente e AD Italferr.

La nuova stazione, che costituisce un punto strategico del sistema di trasporto nazionale e regionale, sarà operativa a partire da domenica 11 giugno 2017, al servizio delle province a Nord di Napoli e dei territori di Caserta, Avellino e Benevento, garantendo collegamenti diretti verso Roma e, attraverso la cosiddetta bretella Nord/Sud, verso Salerno e Reggio Calabria. Il nuovo scalo diventerà, con l’attivazione della seconda fase nel 2022, il nodo di interscambio tra l’Alta Velocità Torino – Salerno, la nuova linea Napoli – Bari, la Circumvesuviana e i treni regionali da e per Caserta, Benevento e Napoli Nord, a tutto vantaggio dell’intermodalità.

A regime, grazie anche all’interconnessione con la Circumvesuviana, l’hub servirà un bacino urbano di circa 3 milioni di abitanti dell’area metropolitana di Napoli.      

Il corpo centrale della stazione è lungo 400 metri e scavalca i binari come un grande ponte, sviluppandosi su una superficie di 30 mila metri quadrati su 4 livelli. Afragola avrà a disposizione anche 1.400 posti auto, di cui 500 già attivi dall’11 giugno. L’investimento economico per l’appalto relativo a questa prima fase è di 60 milioni di euro.  

“La realizzazione di Afragola è la conferma della grande capacità dell’architettura ferroviaria e oggi le Ferrovie italiane tornano a ricoprire un ruolo centrale nel mondo dell’architettura italiana”, ha dichiarato l’Ad del Gruppo FS Italiane, Renato Mazzoncini. “Afragola è la nostra frontiera ferroviaria verso il Sud. Vi prometto che avanzeremo ulteriormente e anche rapidamente. Ci stiamo muovendo con la massima velocità possibile e grande determinazione”, ha aggiunto.

“Senza collegamenti non c’è crescita economica”, ha affermato Delrio nel suo intervento all’inaugurazione. “E’ una giornata simbolica per tutto il Mezzogiorno e per tutto il Paese. Siamo orgogliosi delle nostre ferrovie e dei nostri ferrovieri”, ha sottolineato il ministro, aggiungendo “abbiamo delle ditte, soprattutto italiane, che dimostrano che si possono fare grandi opere di utilità pubblica”. 

“Con questa inaugurazione diamo il segno che siamo un paese che rialza la testa. Un grande paese ha bisogno di grandi opere”, ha ricordato Gentiloni, rimarcando che “queste sono occasioni che un paese non si può permettere di sprecare”.

Napoli Afragola, Porta del Sud. Inaugurata la stazione del futuro