Mutui, prosegue il boom della surroga

(Teleborsa) – La surroga continua ad andare alla grande tra i mutui, con il 63% delle erogazioni totali nei primi tre mesi dell’anno. Per surroga si intende la rinegoziazione del mutuo con un altro Istituto bancario, favorita dal progressivo ridimensionamento dei tassi praticati sulle nuove domande. Si ha la possibilità di scegliere condizioni migliori in termini di tassi e durata, senza costi aggiuntivi, ma anche senza la possibilità di modificare l’importo che rimane da restituire.
Il 30,3% spetta invece ai mutui per l’acquisto della prima casa, in leggera diminuzione rispetto al primo semestre del 2015.

Tra le forme di mutuo maggiormente erogate nei primi tre mesi dell’anno si è confermato il tasso fisso con il 72,2% delle sottoscrizioni rispetto al tasso variabile per il quale si è registrato il 23,5%.
Per quanto riguarda la durata, invece, la maggioranza dei mutui erogati ha avuto una durata di 20 anni (il 26,7%) e di 15 anni (il 22,6%).

Secondo l’ultima edizione dell’Osservatorio sul mercato dei mutui di MutuiOnline.it, l’importo medio dei mutui erogati è stato pari a 116.517 euro, in lieve calo rispetto al primo semestre del 2015 (116.872 euro).

A livello di localizzazione geografica i mutui erogati si sono distribuiti per il 40,7% nel Centro, seguiti dal Nord Italia con il 38,5%, dal Sud (14,5%) e dalle Isole (6,3%).

Mutui, prosegue il boom della surroga