Mutui, mercato in crescita nei primi sei mesi con tassi a minimi storici

(Teleborsa) – Mercato dei mutui in crescita nei primi sei mesi del 2019. Significativo l’aumento dell’importo medio richiesto dagli aspiranti mutuatari, così come l’erogazione da parte degli istituti di credito, mentre si registra un calo dei tassi di interesse su minimi storici. E’ quanto emerge dall’Osservatorio sul mercato dei mutui di Facile.it e Mutui.it, realizzato su un campione di oltre 60mila richieste di mutuo.

Gli importi nei primi 6 mesi del 2019 sono cresciuti del 4,2%, stabilizzandosi sui 132.603 euro. In aumento anche l’importo medio erogato che sarebbe pari a 128.681 euro (+1%). E’ stabile invece la durata dei mutui richiesti, che si aggira intorno ai 22 anni.

Da segnalare invece la forte diminuzione del tasso d’interesse fisso, favorito dal calo dell’indice IRS. La riduzione dei tassi su nuovi minimi storici è stata però mitigata dalle banche, che hanno modificato il loro spread al rialzo, crescendo il valore della forbice dai 10 ai 40 punti. Importante, anche la diminuzione dei TAEG, con un risparmio mensile compreso tra i 15 e i 30 euro.

Sempre più italiani, scelgono i mutui a tasso fisso, con l’85% delle famiglie che ha puntato ad ottenere una rata costante nel tempo, in aumento del 10% rispetto al 2018. Ivano Cresto, responsabile mutui di Facile.it, ha parlato di questo aumento: “Può essere letto anche in funzione di una maggiore prudenza da parte delle banche, sopratutto verso le pratiche di mutuo legate a finanziamenti ad alto LTV (Loan to Value), ma la tendenza a concedere credito è stata positiva e ci aspettiamo possa crescere ulteriormente nella seconda parte dell’anno, anche grazie al calo d’interessi registrato negli ultimi mesi”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mutui, mercato in crescita nei primi sei mesi con tassi a minimi stori...