Mutui e prestiti, Italia più cara rispetto alla media UE

(Teleborsa) – I consumatori italiani che si indebitano spendono molto più degli altri consumatori europei. Parola di Adusbef e Federconsumatori, secondo i quali la propaganda dei banchieri e delle autorità vigilanti su costi di gestione dei conti correnti, come dei mutui e prestiti, è clamorosamente smentita dai fatti.

In Italia, infatti, i tassi su prestiti e mutui sono i più cari della media europea. Secondo l’ultimo bollettino ufficiale BCE, infatti, i tassi applicati in Italia sui mutui, erano pari ad una media del 2,51%, contro il 2,02 della media UE, comportando lo spread dello 0,49% in più ed un esborso maggiorato di 5.670 euro per ogni mutuo ventennale di 100.000. Mentre per il credito al consumo, ipotizzando un prestito di 30.000 euro a 3 anni, alla fine del periodo, in Italia si saranno pagati 828 euro in più che in Eurolandia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mutui e prestiti, Italia più cara rispetto alla media UE