Mutui, boom di surroghe nei primi dieci mesi dell’anno

(Teleborsa) – Prosegue il trend rialzista delle surroghe, connesso ad un costo del denaro molto basso. La forma di mutuo maggiormente erogata nei primi dieci mesi dell’anno è stata il tasso fisso (75,2%), in largo vantaggio sul tasso variabile.

La maggioranza dei mutui erogati in Italia ha una scadenza di 20 anni (il 28,1%) e di 15 anni (il 22%) mentre a livello di localizzazione geografica, i mutui erogati si sono distribuiti per il 38,9% nel Nord Italia e per il 41% al Centro.

Secondo l’Osservatorio di MutuiOnline.it nel periodo gennaio-ottobre prosegue il fenomeno dei mutui di surroga che si attestano al 66,6% delle erogazioni totali, seguiti con il 27,4% dai mutui per acquisto della prima casa, in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2014.

Per surroga si intende la rinegoziazione del mutuo con un altro Istituto bancario, favorita dal progressivo ridimensionamento dei tassi praticati sulle nuove domande. Si ha la possibilità di scegliere condizioni migliori in termini di tassi e durata, senza costi aggiuntivi, ma anche senza la possibilità di modificare l’importo che rimane da restituire.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mutui, boom di surroghe nei primi dieci mesi dell’anno