Museo del Risparmio: valore della sostenibilità ambientale ed economica nei giovanissimi

(Teleborsa) – Esiste una connessione tra educazione finanziaria ed educazione ambientale: in entrambi i casi si tratta di apprendere competenze utili alla gestione consapevole di risorse scarse. Come il denaro, infatti, le risorse naturali della Terra non sono illimitate, e – oggi più che mai – l’uso che ne facciamo deve essere improntato ad evitarne gli sprechi. In particolare, i comportamenti di risparmio e pianificazione a lungo termine, mutuati dalla gestione delle finanze personali, sono cruciali anche per tutelare l’ambiente e salvaguardare le risorse naturali.

Alcuni studi analizzano il livello di interesse dei ragazzi in merito ai problemi dell’inquinamento e al cambiamento climatico, ma non esistono ricerche che considerino contemporaneamente la doppia prospettiva. E in particolare sono molto scarse le indagini campionarie che riguardano i giovanissimi. L’idea che ha motivato la ricerca “Il valore della sostenibilità ambientale ed economica per i giovanissimi” realizzata dal Museo del Risparmio e Episteme è quella di comprendere in che modo i giovanissimi affrontano questi temi, se con la paura del futuro o con l’approccio positivo di chi sa che può fare la differenza.

Attraverso l’indagine condotta sul campo da Episteme, il Museo ha indagato come fattori caratteriali e familiari insieme a scuola e l’uso della tecnologia siano in grado di impattare sulla sensibilità dei ragazzi tra i 13 e i 18 anni su temi ambientali ed economici. Sono state raccolte 400 interviste tramite tecnica CAWI (Computer AssistedWeb Interviewing) rivolte ad un campione di 13-18enni rappresentativo dell’universo di riferimento per sesso, singole età anagrafiche e area geografica di residenza.

“L’indagine rivela che i ragazzi hanno un approccio alla gestione delle risorse improntato a un uso consapevole e ‘ragionato’, e, soprattutto, sentono di poter fare la differenza adottando comportamenti più compatibili con la preservazione dell’ambiente. Anche chi tra loro può essere profilato come ‘arrabbiato’ considera centrale la prospettiva di un mondo più sostenibile. Il ruolo dei genitori, inoltre, rimane un punto di riferimento per la stragrande maggioranza dei ragazzi”, ha spiegato Giovanna Paladino, Direttore e Curatore del Museo del Risparmio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Museo del Risparmio: valore della sostenibilità ambientale ed economi...