MPS regina del listino nel giorno del CdA

(Teleborsa) – Giornata importante per Banca MPS, che vede riunire il Consiglio di Amministrazione (CdA) per fare il punto sullo stato dell’arte del processo di dismissione delle sofferenze e dell’aumento di capitale prossimo.

Sono in molti a credere che per ora la strategia della banca senese sarà quella del “wait and see”, in attesa del nuovo piano industriale che dovrebbe essere approvato verso la fine di settembre e del Referendum costituzionale. Secondo Goldman Sachs, infatti, il futuro di Rocca Salimbeni dipende proprio dall’esito di questo Referendum che si terrà verso la fine di novembre. Una vittoria del No, infatti, viene considerata da alcuni esperti potenzialmente destabilizzante per il mercato finanziario italiano, in particolare per le banche.

Intanto si continuano a cercare investitori per l’aumento di capitale da 5 miliardi di euro.

Dopo aver guadagnato oltre il 5% in avvio, le azioni MPS stanno registrando una risalita del 3,30%, con scambi piuttosto elevati. Vale la pena ricordare che nell’ultima settimana il titolo ha guadagnato poco più di un punto percentuale mentre in un mese ne ha persi circa 4. Catastrofico il bilancio a tre mesi: -60%.

MPS regina del listino nel giorno del CdA
MPS regina del listino nel giorno del CdA