MPS peggior banca del FTSE Mib in un comparto di pessimo umore

Analisi intraday

Si intensificano le vendite su Banca Mps, ora sui minimi di seduta con un crollo del 5,52% dopo una temporanea sospensione per eccesso di ribasso.

L’Istituto senese sconta anche qualche presa di profitto dopo i forti guadagni accumulati sul finire della scorsa ottava in scia all’annuncio della chiusura del caso Alexandria e alla conferma del ritorno all’utile nonostante i costi legati all’operazione Nomura.

Da rilevare che oggi tutto il comparto bancario europeo è sotto pressione, come confermato dal -2,46% del relativo DJ Stoxx.

L’analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE MIB mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa di Banca Mps, che fa peggio del mercato di riferimento.

Attesa per il resto della seduta un’estensione della fase ribassista con area di supporto vista a 1,467 e successiva 1,429. Resistenza a 1,57.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

MPS peggior banca del FTSE Mib in un comparto di pessimo umore
MPS peggior banca del FTSE Mib in un comparto di pessimo umore