MPS, firmato l’atto di scissione a favore di Amco

(Teleborsa) – Banca Monte dei Paschi ha stato stipulato l’atto di scissione parziale non proporzionale a favore di AMCO, con attribuzione di opzione asimmetrica agli azionisti di MPS diversi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, approvata dall’assemblea degli azionisti della Banca in data 4 ottobre 2020. Con tale scissione il capitale di MPS si ridurrà di circa 1,13 miliardi di euro.

L’atto di scissione è stato stipulato a seguito della avvenuta verifica dell’avveramento delle condizioni a cui la scissione è subordinata, inclusa l’iscrizione presso il registro delle imprese di Arezzo – Siena dell’atto di scissione relativo alla scissione parziale di MPS Capital Services S.p.A. a favore di MPS, stipulato il 19 novembre 2020. Tale iscrizione ha avuto luogo il 20 novembre e la scissione infragruppo diverrà efficace dal 26 novembre.

La scissione sarà attuata tramite attribuzione ai soci di MPS di 55.153.674 azioni di categoria B di AMCO di nuova emissione e annullamento di 137.884.185 azioni ordinarie MPS in capo ai soci della banca in applicazione del rapporto di cambio di n. 0,4000 Azioni B AMCO da assegnarsi per ogni azione ordinaria di MPS che sarà oggetto di annullamento. senza annullamento di azioni e, alla data di efficacia della scissione sarà pari a 9.195.012.196,85 euro, costituito da 1.002.405.887 azioni ordinarie, prive di valore nominale.

Le azioni B AMCO di nuova emissione saranno assegnate ai soci di MPS e le corrispondenti azioni MPS saranno annullate in capo agli stessi in misura non proporzionale (circa il 90% all’azionista di maggioranza e circa il 10% agli altri azionisti). Più precisamente, in funzione del rapporto di cambio e dei rapporti di distribuzione: al MEF, azionista di maggioranza della Banca, saranno assegnate 0,0638 Azioni B AMCO per ogni azione MPS posseduta e saranno annullate 0,1595 azioni MPS per ogni azione MPS posseduta; a ciascuno dei soci di MPS diversi dal MEF saranno assegnate 0,0152 Azioni B AMCO per ogni azione MPS posseduta e saranno annullate 0,0380 azioni MPS per ogni azione MPS posseduta.

Agli azionisti di MPS diversi dal MEF che ne abbiano fatto richiesta entro il 30 novembre 2020 non saranno assegnate azioni B AMCO e non saranno annullate Azioni MPS. Le Azioni B di AMCO non assegnate agli azionisti di MPS che abbiano esercitato l’opzione asimmetrica saranno assegnate al MEF, a fronte dell’incremento del numero di azioni ordinarie di MPS di proprietà del MEF che saranno annullate. Le Azioni B di AMCO di nuova emissione, che saranno assegnate ai soci di MPS, avranno i medesimi diritti delle azioni ordinarie AMCO già emesse ad eccezione del diritto di voto nell’assemblea ordinaria e straordinaria dei soci di AMCO. Le Azioni B di AMCO, come le azioni ordinarie AMCO già emesse, non sono e non saranno negoziate su alcun mercato regolamentato o sistema multilaterale di negoziazione.

MPS prevede che la scissione avrà effetto civilistico dal 1 dicembre 2020. Alla data di efficacia della scissione, agli azionisti di MPS che hanno validamente esercitato il diritto di recesso o il diritto di vendita sarà accreditato il valore di liquidazione determinato in applicazione dell’art. 2437-ter cod. civ., pari ad 1,339 euro per ciascuna azione MPS, mentre a coloro che abbiano acquisito azioni oggetto di recesso o vendita nell’ambito del procedimento di liquidazione di cui all’art. 2437-quater cod. civ. sarà addebitato il controvalore delle azioni MPS acquisite.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MPS, firmato l’atto di scissione a favore di Amco