MPS e l’impasse delle autorità europee. Bruxelles smentisce

(Teleborsa) – Commissione europea e Bce divise sul piano di salvataggio di Banca MPS? Lo scrive il quotidiano britannico Financial Times, ma Bruxelles ha prontamente smentito questa indiscrezione, confermando la comunità di intenti dei tre soggetti coinvolti (Commissione, BCE e governo italiano).

Un articolo odierno del Financial Times parla di un impasse del progetto di ricapitalizzazione mediante garanzie statali proposto dal governo italiano, a causa un disaccordo fra la Commissione europea e la BCE, perché ognuna avrebbe una diversa visione del proprio ruolo/responsabilità sul caso. Infatti, mentre l’Istituto di Francoforte, che esercita la supervisione bancaria in Europa tramite il SSM, aspetta il via libera dell’antitrust europea, dal canto suo Bruxelles, che è competente a decidere delle questioni attinenti agli aiuti di Stato, starebbe aspettando il via libera di Francoforte in qualità di organo di vigilanza sui bilanci delle banche, per certificare i tre elementi chiave per la concessione degli aiuti (solvibilità, ammanco di capitale emerso dagli stress test e l’assicurazione che la ricapitalizzazione non sarà impiegata per coprire perdite passate o future). 

Secondo il FT ne deriva un assurdo stallo che dura ormai da due mesi e di fatto blocca l’avanzamento del piano di ricapitalizzazione (sull’ammontare delle garanzie statali, sulle perdite a carico del creditori e sulle dimensioni stesse del piano di risanamento).

E intanto arriva la pronta smentita di Bruxelles. Il portavoce di Bruxelles alla Concorrenza, Ricardo Cardoso, ha precisato infatti che, sulla richiesta di ricapitalizzazione di MPS chiesta dall’Italia, “noi stiamo lavorando in contatto con le autorità italiane e con il supervisore europeo” per capire se il piano sia in linea con le regole europee sugli aiuti di Stato. Sostanzialmente 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MPS e l’impasse delle autorità europee. Bruxelles smentisc...