MPS, decisione rimandata sui crediti deteriorati

(Teleborsa) – Monte dei Paschi di Siena ancora alle prese con i crediti deteriorati. 

Le trattative sul dossier degli NPL di Rocca Salimbeni stanno diventando difficili. Lo riporta Il Sole24Ore che assicura che ci sarà da attendere forse fino alla fine di questo mese per sapere se ci sarà l’accordo definitivo sulla valorizzazione dei crediti deteriorati della banca senese.

Secondo il quotidiano tra il venditore (la banca) e il consorzio degli acquirenti (Atlante 2, Credito Fondiario e Fortress) ci sarebbe un disallineamento sul prezzo a cui dismettere i dismettere i 26 miliardi di sofferenze lorde tramite una maxi cartolarizzazione.

La ragione del contendere riguarderebbe 2 miliardi di euro di sofferenze lorde maturate nell’ultimo trimestre 2016.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MPS, decisione rimandata sui crediti deteriorati