MPS, Bastianini: “Aumento capitale solo in assenza partner. NPE ratio fra i più bassi in Italia”

(Teleborsa) – L’andamento dei risultati di MPS “dimostra la fiducia dei clienti” nella banca, in particolare il dato della raccolta commerciale diretta che è aumentata di 11 miliardi di euro.

Lo ha sottolineato l’Ad Guido Bastianini in conference call, ricordando anche che Montepaschi vanta una ottima qualità del credito, con un NPE ratio sceso ai livelli più bassi in Italia al 4,3% dopo l’operazione di derisking Hydra, ed una posizione di capitale solida, con tutti gli indicatori – CET 1 Ratio al 12,1% e CET 1 fully loaded al 9,9%, “al di sopra dei requisiti normativi” e “superiori ai numeri che ci saremmo aspettati fino a poche settimane fa”.

Bastianini ha affrontato anche il tema Capital Plan, attualmente all’esame della BCE, ricordando che prevede un rafforzamento patrimoniale di 2,5 miliardi solo nel caso non si riuscisse a trovare un partner e la priorità dell’azionista di Maggioranza (MEF) è “ricorrere ad una soluzione diversa” (aggregazione). Tale piano di rafforzamento – ha spiegato – “prevede un 100% di equity” e la banca “non sta considerando l’emissione di bond subordinati” Tier 1 o Tier 2. Il manager ha poi aggiunto che “se le minoranze non dovessero partecipare” all’aumento, le banche d’affari “sono disposte a coprire la parte restante”.

A proposito delle moratorie, Bastianini ha spiegato che il totale dei crediti erogati e sottoposti a moratoria da MPS ammontano a 12 miliardi di euro e che quasi un quarto non sono stati rinnovati nell’ultimo trimestre. Nel complesso, la banca ha messo a disposizione 23 miliardi per sostenere lo sforzo del Paese nel fronteggiare la pandemia, inclusi 8,1 miliardi di prestiti garantiti e 3,3 miliardi di linee di credito.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MPS, Bastianini: “Aumento capitale solo in assenza partner. NPE ...