MPS al nodo dei bond subordinati

(Teleborsa) – Riflettori del mercato ancora accesi sul titolo MPS mentre si fanno sempre più insistenti le voci di un summit decisivo oggi per definire le modalità di conversione dei bond subordinati in mano agli istituzionali. Obiettivo dell’operazione è la riduzione del peso dell’aumento di capitale.

Rumors che si susseguono da giorni, nelle sale operative. Si parla di una possibile conversione di bond per 3 miliardi di euro che potrebbe di fatto ridurre l’ammontare dell’aumento necessario soprattutto dopo la bocciatura agli stress test europei di fine luglio.

Il Cda di MPS a inizio agosto ha approvato un maxi piano destinato a risanare in maniera profonda la banca senese. Entro l’anno, la banca si libererà di 27 miliardi lordi di sofferenze (9 miliardi netti) tramite cartolarizzazione per poi procedere con un aumento di capitale da 5 miliardi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MPS al nodo dei bond subordinati