Moscovici: “Non chiediamo all’Italia uno sforzo irrealistico”

(Teleborsa) – Gli squilibri macroeconomici dell’Italia “sono ancora eccessivi. Per questo abbiamo fatto un appello affinché si continuino le riforme”. E’ quanto affermato dal Commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, durante un’audizione in videoconferenza con le commissioni congiunte Esteri, Bilancio, Finanze e Politiche UE di Camera e Senato

Abbiamo fatto un appello affinché il Paese continui sulla strada delle riforme. Non fa sconti all’Italia l’esponente di Bruxelles dopo che la Commissione UE ha lanciato il suo ultimatum all’Italia sui conti pubblici.

“L’Italia in particolare ha un problema sul versante della competitività e ha bisogno di una crescita economica maggiore”, spiega Moscovici che mette il dito nella piaga delle sofferenze che continuano a gravare sul sistema bancario.

“Non chiediamo all’Italia uno sforzo irrealistico” ma semplicemente di garantire il Patto di stabilità. L’euro-commissario ha ricordato che l’Italia ha già beneficiato della massima flessibilotà prevista dalle nuove regole del patto.

“All’Italia chiediamo un aggiustamento ragionevole e progressivo”, ha ribadito Moscovici.

Moscovici: “Non chiediamo all’Italia uno sforzo irrealisti...