Moscovici, l’accordo Italia-Ue era migliore possibile

(Teleborsa) – Dopo l’ennesimo commento scettico proveniente dal ministro delle Finanze dell‘Olanda Wopke Hoekstra sulla questione del riavvicinamento Italia-Commissione europea sulla manovra di Bilancio, il commissario Ue agli Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici oggi a Bruxelles, ha difeso con forza l’accordo l’accodo raggiunto, sottolineando che e’ stato “il migliore possibile”.

“Abbiamo ottenuto – ha ricordato Moscovici – modifiche considerevoli dal governo italiano, e per questo bilancio non era più giustificata una procedura per deficit eccessivo basata sul debito. Naturalmente dobbiamo essere vigili per l’attuazione del bilancio, ma quello che abbiamo ottenuto è davvero assolutamente notevole e non avremmo potuto ottenerlo senza il pieno sostegno dei ministri dell’Eurogruppo.

Il commissario Ue, sempre in merito alle richieste di chiarimenti avanzate dal ministro olandese, ha poi commentato “Naturalmente forniremo dettagli a chiunque li chieda. La Commissione ha agito con la piena fiducia dei ministri, che ci hanno sostenuti.

“Non dimentichiamo che un altro modo di procedere ci avrebbe portati ad una crisi tra l’Italia e l’Eurozona, che sarebbe stata negativa per entrambe: molto negativa per l’Italia e negativa per l’Eurozona, o viceversa”. “Quindi naturalmente siamo pronti a fornire ogni dettaglio; ma parlando con franchezza, è meglio non avere sospetti tra noi. Non è così che lavoriamo”, il sospetto “non è benvenuto”, ha avvertito Moscovici.

“Un’ultima cosa: Hoesktra e’ stato il solo ministro, unico e da solo, a chiedere questa cosa. E ho sentito che noi eravamo naturalmente sostenuti da tutto l’Eurogruppo”, ha concluso Moscovici.

(Foto: Shimera/Etienne Ansotte – © Unione Europea)

Moscovici, l’accordo Italia-Ue era migliore possibile