Moscovici: la risposta del ministro Tria sarà molto importante

(Teleborsa) – Terminata la due giorni diMoscoviciin Italia, con il commissario agli Affari economici concentrato soprattutto sulla Manovra che tanto sta facendo discutere.

“Ho avuto l’onore di essere ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stata una visita di cortesia e di sostanza molto interessante”, ha dichiarato Moscovici specificando di aver avuto l’occasione di discutere della situazione economica e di bilancio con il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, e con il ministro degli Affari Esteri, Enzo Maovero Milanesi.

“Tutti gli interlocutori auspicano che l’Italia rimanga fermamente al centro dell’Europa, che i disaccordi che abbiamo sul bilancio devono essere discussi nell’ambito delle regole europee. Si tratta di un messaggio politico forte e positivo, anche per tutti i ministri delle finanze degli altri Paesi Ue”, ha commentato il commissario agli Affari economici smentendo categoricamente il rischio contagio. “Noi non vogliamo avere nessun tipo di scontro, non ci interessano escalation di eventi. Grazie al dialogo costruttivo gli operatori economici saranno rassicurati, è con il dialogo continuo che la situazione economica migliorerà”.

Moscovici ha poi ribadito che nessuna decisione è stata presa e che “la risposta del ministro Tria sarà molto importante“, sottolineando però che il debito è la “spesa più stupida che esista. Possiamo aumentare il deficit quando siamo già molto indebitati? L’Italia ha un debito pubblico del 130% un Paese che si indebita si impoverisce. Il nostro potere non è quello di bocciare una Manovra ma se necessario di richiedere laddove non siamo d’accordo che la Manovra venga presentata di nuovo con delle modifiche”.

Moscovici: la risposta del ministro Tria sarà molto importante