Moscovici esorta l’Italia a riforme strutturali per rendere solida l’economia

(Teleborsa) – L’Italia, che continua a trarre vantaggio dall’espansione economica ormai robusta e generalizzata in tutta l’UE, con una crescita del PIL stimata all’1,5% nel 2017 e nel 2018, e all’1,2% nel 2019, “ha interesse a fare tutto il possibile per ritornare a livelli di crescita ancora più elevati, che sono necessari e desiderabili”. E’ quanto ha sottolineato Pierre Moscovici, Commissario per gli Affari economici e finanziari UE durante la conferenza stampa per la presentazione delle previsioni economiche d’inverno presentate oggi da Bruxelles. 

Il rimedio, ha sottolineato Moscovici, sta “in riforme strutturali che rendano l’economia più solida e attrattiva, e nella prosecuzione di politiche di bilancio sane, che sono ancora più necessarie quando il debito pubblico è elevato”.

Rispondendo a una domanda sull’incertezza che pesa sulle prospettive economiche dell’UE a causa delle elezioni italiane del 4 marzo. Moscovici ha dichiarato: “La democrazia non è una incertezza, ma una chance per le nostre economie”.

Non poteva mancare una domanda sul possibile accordo di coalizione che permetterà finalmente la formazione di un nuovo governo in Germania. Il Commissario europeo ha detto: “E’ un accordo necessario per la stabilità, ed è una buona notizia non solo per la Germania ma anche per l’Europa”.

Moscovici esorta l’Italia a riforme strutturali per rendere solida l’economia
Moscovici esorta l’Italia a riforme strutturali per rendere soli...