Morto George H.W. Bush Senior 41° Presidente degli Stati Uniti

(Teleborsa) – George H.W. Bush Senior è morto a 94 anni di età. E’ stato, dal 1989 al 1993, il 41esimo Presidente degli Stati Uniti d’America. Era da tempo seriamente ammalato, costretto su una sedia a rotelle, perché colpito dal Morbo di Parkinson. Nello scorso aprile era deceduta la moglie Barbara, all’età di 93 anni, con la quale era stata sposata 73 anni.

George Bush Senior, alla Casa Bianca per un solo mandato sostituito da Bill Clinton, era stato il promotore dell’ offensiva condro Saddam Hussein creando la coalizione internazionale che ha combattuto il dittatore iracheno all’inizio del 1991, a seguito dell’invasione del Kuwait avvenuta nell’aagosto precedente. L’annuncio della morte del padre è stato dato dal figlio Gerge W. Bush, a sua volta Presidente degli Stati Uniti per due mandati.

A causa della malattia, Bush Senior negli ultimi anni era stato ricoverato più volte in ospedale. In diverse occasioni non aveva mancato di manifestare contrarietà sulle attuali posizione del Presidente Donald Trump, repubblicano come lui. Trump, nelle primarie 2016 aveva sconfitto l’altro suo figlio, Jeb Bush, rivale nella corsa alla Casa Bianca.

George H.W. Bush, eroe della seconda Guerra mondiale e poi imprenditore nel settore del petrolio che lo ha reso miliardario, è stato da Presidente vero protagonista della politica estera americana che sotto il suo mandato, allora da poco cominciato, ha visto depprima, nel novembre 1989, il crollo del Muro di Berlino e poi la fine della Guerra Fredda.

Cordoglio per la morte di George H.W. Bush è stato espresso da Donald Trump dall’Argentina, dove si trova per il G20. “Con giudizio, buon senso e impassibile leadership – ha detto Trump – Bush ha guidato il nostro Paese e il mondo verso una pacifica e vittoriosa fine della Guerra fredda. Il suo esempio continuerà a ispirare gli americani a perseguire le cause più giuste”.

Dello stesso tenore le parole dei suoi successori democratici alla Casa Bianca, Bill Clinton e Barack Obama. “Abbiamo perso un patriota e un umile servitore dell’America”, ha dichiarato Obama con un twitt. “Sarò per sempre grato per l’amicizia creata – ha diffuso con un messaggio Bill Clinton – e pochi americani sono stati, o saranno mai, in grado di eguagliare il primato del servizio di Bush per l’America e la gioia che ne traeva”.
.
L’ex Governatore della California, Arnold Schwarzenegger, è stato tra i primi a pronunciare parole di cordoglio per la scomparsa di George Bush Senior: “Questa sera dovremmo tutti prenderci un minuto per guardare al cielo e offrirgli un silenzioso ringraziamento”. Seguito da Tim Cook, Ceo di Apple: “Abbiamo perso un grande americano. Ha insegnato a tutti la leadership, il sacrificio e il decoro”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Morto George H.W. Bush Senior 41° Presidente degli Stati Uniti