Morgan Stanley torna a generare utili con l’azionario e la consulenza

(Teleborsa) – Ottimi risultati sono stati annunciati dalla banca d’affari statunitense Morgan Stanley, che è riuscita a compensare l’andamento fiacco dei mercati obbligazionario, dei cambi e delle commodities, mediante gli utili realizzati sull’azionario e sull’attività di consulenza. A sostenere i conti anche un corposo taglio dei posti di lavoro (1.200 licenziamenti già preannunciati). 

La banca torna in utile per 908 milioni di dollari, pari a 39 cent ad azione, rispetto alla perdita di 1,63 miliardi, pari a 91 cent ad azione, dell’anno prima. Escludendo le voci straordinarie, l’EPS è stato di 43 cent e supera largamente i 33 cent attesi dal mercato.  

Il fatturato è però sceso a 7,74 miliardi di dollari ed, mentre i ricavi adjusted si sono attestati a 7,86 miliardi, ben oltre i 7,59 miliardi del consensus.

I profitti del trading sull’obbligazionario sono scesi a 550 milioni da 599 milioni, mentre quelli dell’aizonario sono saliti a 1,8 miliardi da 1,6 miliardi. Anche i profitti dlel’investment bankig si sono ridotti a 1,31 miliardi da 1,46 milairdi.

Morgan Stanley torna a generare utili con l’azionario e la consulenza
Morgan Stanley torna a generare utili con l’azionario e la ...