Morando, Fondo Atlante ha risorse contenute ma non irrilevanti

(Teleborsa) – “Le risorse sono contenute ma non sono irrilevanti, sono in grado di agire sia sul versante ripatrimonializzazioni delle imprese bancarie sia sul versante cartolarizzazioni con risorse significative”.

E’ cosi che Enrico Morando, viceministro dell’Economia ha espresso il proprio pensiero sul Fondo Atlante.

 L’occasione per Morando di scandagliare Atlante è arrivata, durante un convegno alla Bocconi.

 Le attuali risorse-ha aggiunto Morando- sono in grado di agire sia sul versante della patrimonializzazione delle banche, sia sul versante delle cartolarizzazioni con risorse significative”.

Tuttavia al di là dei numeri, Morando ha rilevato che “c’e’ bisogno di ricostruire fiducia nel campo bancario e l’azione di un fondo come Atlante può essere importante da questo punto di vista”.

Il Fondo Atlante con  risorse poco superiori ai 4 miliardi è già sceso in campo a sostegno dell’aumento di capitale di Banca Popolare Vicenza con 1,5 miliardi e ha poi deciso di mettersi in moto per l’aumento di capitale di Veneto Banca  da un miliardo partito l’8 giugno e si concluderà il 22 giugno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Morando, Fondo Atlante ha risorse contenute ma non irrilevanti