Moody’s, verdetto severo: taglio del rating e Italia declassata a Baa3

(Teleborsa) – Moody’s mette sotto accusa il Governo Conte e taglia il rating. L’Italia declassata a Baa3: l’economia non decollerà“. Il giudizio dell’Agenzia americana colloca così il nostroPaese appena al di sopra del cosiddetto “livello spazzatura”. Per l’Agenzia statunitense la ricetta Giallo-Blu per il rilancio del Pil non va.

“Il programma di riforme non è coerente – afferma Moody’s – e crescono le possibilità di una uscita dall’Euro, mentre l’outlook del Paese resta stabile per l’economia ampia e diversificata”. Giudizio che tuttavia di fatto lascia la prospettiva di un possibile recupero.
Ma l’outlook del Paese – che ha un’economia “ampia e diversificata” – resta stabile: in prospettiva è possibile recuperare. Il Presidente Mattarella garante della stabilità.

In particolare, l’Agenzia mette sotto accusa l’istituzione del reddito di cittadinanza, il rilancio dei centri dell’impiego e la riforma della legge Fornero sulle pensioni. Riforma che, nel lungo periodo, mette a rischio, la sostenibilità del sistema previdenziale. Un verdetto severo sulla credibilità dell’Italia questo, attraverso il quale l’Agenzia Usa chiude il suo check up sulla situazione italiana iniziato il 25 maggio scorso, 81 giorni dopo le elezioni del 4 marzo 2018.

Moody’s, verdetto severo: taglio del rating e Italia declassata ...