Moody’s all’Italia: scontro con Ue manterrà alto lo spread

(Teleborsa) – Moody’s avverte l’Italia: “le tensioni crescenti con l’Unione europea manterranno probabilmente elevati i costi di finanziamento e faranno aumentare i rischi per l’economia“. Questo il pensiero espresso da Kathrin Muehlbronner, Senior Vice President di Moody’s, aggiungendo che “mentre non ci aspettiamo una crisi di finanziamento per il governo italiano, notiamo che gli investitori stranieri sono stati prevalentemente venditori di asset italiani negli ultimi mesi, un trend che ci aspettiamo continui. A nostro avviso – specifica l’esperto dell’agenzia di rating americana – gli investitori retail italiani giocheranno probabilmente un ruolo più importante nel fornire funding al governo.

Consideriamo molto probabile che l’Italia sarà messa sotto la procedura per deficit eccessivo e ugualmente è probabile che il governo continuerà ad opporsi a ogni significativo cambiamento della Manovra. Ci aspettavamo questo scenario quando avevamo rivisto al ribasso il rating sull’Italia a ottobre – ha ricordato Kathrin Muehlbronner – . Il confronto con la Commissione e gli stati Ue continuerà mentre avanzerà l’iter della procedura e questo manterrà probabilmente alti e volatili i costi di finanziamento dell’Italia, ponendo ulteriori rischi al ribasso per l’economia che ha già iniziato a rallentare nei primi nove mesi di quest’anno. La continua incertezza assieme ai tassi di interesse relativamente alti potrebbero deprimere ulteriormente la crescita nel quarto trimestre 2018 e nel 2019″.

Preoccupata per l’aumento dello spread tra BTP e Bund ancheBankitalia, secondo cui “incrementi elevati e persistenti dei premi per il rischio sui titoli sovrani incidono sulla ricchezza delle famiglie, sulla disponibilità di credito al settore privato, sulle condizioni di liquidità e di patrimonializzazione di banche e assicurazioni”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Moody’s all’Italia: scontro con Ue manterrà alto lo ...