Moody’s abbassa le sue previsioni sia per il Brent che per il WTI

Il prezzo del petrolio, che negli ultimi mesi hanno subito una battuta d’arresto, continueranno a scendere. E’ quanto preventivato da Moody Investors Service ha abbassato le sue previsioni di prezzo sul

L’agenzia di rating ritiene che, tra il 2016-17, il prezzo del petrolio salirà a un ritmo più lento di quanto previsto in precedenza.  Secondo il rapporto “continua l’eccesso di offerta insieme all’indebolimento della domanda.” Che La crescita della domanda globale di petrolio dovrebbe rallentare nel 2016, lo ha rivelato anche l’Oil Market Reort di ottobre dell’AIE.

Moody’s ha abbassato le sue previsioni per il prezzo del barile che nel 2016, vede a 53 dollari per il Brent, (punto di riferimento internazionale) dai 57 precedentemente stimati.

Anche per il WTI, secondo Moody’s il prezzo si abbasserà a 48 dai 52 dollari al barile delle precedente stima.

Moody’s si aspetta un aumento dei prezzi da 7 dollari al barile nel 2017, che è sotto dei 5 dollari al barile della previsione precedente.

“Crediamo che i prezzi del petrolio rimarranno più bassi per un periodo più lungo, a causa di scorte ed offerta eccessive, per questo i prezzi del petrolio aumenteranno ad un ritmo più lento”, spiega Steve Wood, Amministratore Delegato di Corporate Finance di Moody’s che continua dicendo: “l’aumento delle esportazioni iraniane potrebbe mettere ulteriormente sotto pressione i prezzi del petrolio nel 2016.”

Moody’s abbassa le sue previsioni sia per il Brent che per il&nb...