Montepaschi, Falciai: “Tutto procede come previsto”

(Teleborsa) – Focus a Piazza Affari sul titolo di MPS che fin da stamane è subissato dalle vendite. E’ terminato da poco il Consiglio di Amministrazione della banca senese oggi alle prese con l’avvio dell’aumento di capitale. Il Presidente Falciai, rispondendo ai giornalisti, al termine del Board, ha dichiarato che “tutto procede come previsto”. In merito ai rapporti con il Fondo Atlante, il presidente ha detto: “tutto bene”.

Per Rocca Salimbeni, stamane, è iniziato l’arduo compito di raccogliere 5 miliardi di euro attraverso l’emissione di nuove azioni, mentre da venerdì scorso è partita la conversione volontaria delle obbligazioni subordinate.

Un compito che non si preannuncia per nulla facile per la banca senese. Dopo la bocciatura da parte della BCE alla proroga dellaumento si è aperta l’ipotesi della nazionalizzazione dell’Istituto senese.

Banca MPS sta tentando il tutto per tutto per chiudere in pochi giorni l’operazione prima delle festività natalizie. L’operazione scadrà giovedì 22 dicembre 2016. Per l’offerta pubblica, dedicata per il 30% agli azionisti e per il 5% al pubblico indistinto, il termine è mercoledì 21 alle 14, mentre ci saranno 24 ore in più per il collocamento istituzionale, pari al 65% dell’offerta.

La conversione dei bond subordinati si chiuderà mercoledì 21 dicembre. L’operazione è rivolta soprattutto ai 40 mila piccoli risparmiatori in possesso di subordinati per 2 miliardi.

Dopo questo primo Consiglio di amministrazione che si è tenuto a Milano,secondo indiscrezioni stampa, venerdì prossimo si terrà un altro CdA a Siena. Il management a quel punto, con i risultati in mano farà il punto sul piano di salvataggio della banca.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Montepaschi, Falciai: “Tutto procede come previsto”