Mondadori, nel 2020 ricavi in calo del 15% a 744 milioni

(Teleborsa) – Mondadori ha chiuso il 2020 con ricavi pari a 744 milioni di euro, in calo del 15% rispetto ai 884,9 milioni di euro del 2019. L’EBITDA adjusted si è attestato a 98,1 milioni di euro, rispetto a 110,4 milioni del 2019 e con marginalità pari al 13,2%. L’utile netto è di 4,5 milioni (che include un impairment di 26,5 milioni) rispetto ai 28,2 milioni dell’esercizio precedente.

La posizione finanziaria netta ante IFRS16 è in miglioramento di oltre il 70%, scendendo a -14,8 milioni rispetto ai -55,4 milioni del 2019 “grazie alla continua positiva generazione di cassa ordinaria pari a 51,2 milioni”, specifica il gruppo editoriale. Il personale dipendente del gruppo risulta composto da 1.845 unità, in calo del 9%. L’utile 2020 viene destinato a riserva straordinaria.

Per il 2021, Mondadori prevede ricavi in leggera crescita (low single-digit) e un EBITDA adjusted che riflette una marginalità che si colloca tra l’11% e il 12%, sostanzialmente stabile rispetto al 2020 al netto dei ristori. Il risultato netto è previsto “in forte crescita”, il cash flow ordinario compreso tra 40 e 45 milioni e la posizione finanziaria netta ante IFRS16 attesa positiva. La società prevede “un ritorno al dividendo a valere sul risultato dell’esercizio 2021″.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mondadori, nel 2020 ricavi in calo del 15% a 744 milioni