Moller Maersk crolla in Borsa dopo il bilancio

(Teleborsa) – Bilancio a due colori per Moller Maersk.

Il colosso danese delle spedizioni ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 2,75 miliardi di dollari, in forte crescita rispetto ai 245 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente grazie alla vendita delle divisioni Oil e Tankers. Al netto delle poste straordinarie il risultato è in rosso per 239 milioni di dollari, che si confrontano con il passivo di 139 milioni del primo trimestre del 2017.

I ricavi sono cresciuti invece del 30% a 9,3 miliardi di euro (+10% al netto dell’acquisto di Hamburg).

Confermata la guidance per l’intero 2018 che vede l’utile in crescita rispetto ai 356 milioni di dollari contabilizzati nell’esercizio precedente e un’Ebitda in aumento a 4-5 miliardi di dollari rispetto ai 3,5 miliardi del 2017.

Pessima l’accoglienza del mercato: le azioni Maersk stanno cedendo quasi 10 punti percentuali.

Moller Maersk crolla in Borsa dopo il bilancio