Moller Maersk chiude 2020 in crescita ma outlook delude

(Teleborsa) – La big danese dei trasporto marittimo Moller-Maersk chiude l’esercizio 2020 in crescita, grazie all’accelerazione registrata nel quarto trimestre, ma formula un outlook un po’ deludente, che sta oggi penalizzando il titolo (-6,3%) alla Borsa di Copenaghen.

La compagnia di navigazione danese ha chiuso l’esercizio con un fatturato in lieve crescita da 39,7 miliardi di dollari dai 38,9 miliardi precedenti, dopo aver registrato nel solo quarto trimestre un aumento del 16% a 11,2 miliardi. L’utile ante imposte è salito a 3,3 miliardi dai 967 milioni del 2019, sempre beneficiando di un quarto trimestre boom che ha generato un utile di 1,3 miliardi.

Se i conti di Maersk confermano la buona tenuto dal settore merci e logistica, in un anno contraddistinto dalla pandemia, dall’altro il numero uno Soeren Skou ha parlato di un “contesto difficile” e della possibilità che nel 2021 si verifichino de dei colli di bottiglia nelle catene delle forniture per il trasporto delle merci, formulando una stima di crescita dell’Ebitda 2021 a 8,5-10,5 miliardi, sulla parte bassa delle attese.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Moller Maersk chiude 2020 in crescita ma outlook delude