Moderati guadagni alla Borsa di New York

(Teleborsa) – Partenza in rialzo per la partenza di Wall Street che cerca un rimbalzo alle perdite della scorsa ottava, scatenate dai timori per la diffusione del virus cinese, che hanno fatto sprofondare i listini d’estremo oriente.

Intanto la Banca popolare cinese ha annunciato una serie di misure per sostenere l’economia interna, tra cui un’iniezione di liquidità nel sistema interbancario per 174 miliardi di dollari e il taglio dei tassi dei pronti contro termine di 10 punti base.

Sul fronte macro, sono attesi oggi l’ISM manifatturiero e le spese per costruzioni, ma l’attenzione degli addetti ai lavori resta concentrata sull’employment report di venerdì.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones sale dello 0,46% a 28.386,01 punti; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per lo S&P-500, che arriva a 3.242,29 punti. In rialzo il Nasdaq 100 (+0,76%), come l’S&P 100 (0,5%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti telecomunicazioni (+1,21%), beni di consumo secondari (+0,98%) e sanitario (+0,89%). Il settore energia, con il suo -0,72%, si attesta come peggiore del mercato.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Nike (+3,67%), Walt Disney (+1,51%), Merck & Co (+1,19%) e Visa (+1,01%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Exxon Mobil, che ottiene -1,91%.

In rosso Apple, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,16%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Gilead Sciences (+6,04%), Tesla Motors (+5,05%), Baidu (+4,22%) e Viacom (+3,24%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Check Point Software Technologies, che prosegue le contrattazioni a -1,79%.

Spicca la prestazione negativa di Apple, che scende dell’1,16%.

Contrazione moderata per Western Digital, che soffre un calo dello 0,63%.

(Foto: © Ton Snoei | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Moderati guadagni alla Borsa di New York